Scuter: creare la comunicazione integrata per una startup

Scuter: creare la comunicazione integrata per una startup

di
29 ottobre 2015


Scuter
è un nuovo, innovativo servizio di mobilità urbana presentato alla recente Makers Faire di Roma.

I principi innovativi di Scuter sono il mezzo utilizzato e il sistema che lo governa. Il mezzo è uno scooter elettrico monoposto a tre ruote progettato appositamente: sicuro ed elettrico, quindi ecologico.

Il sistema di noleggio funziona sul principio di scooter sharing che sta prendendo piede nelle nostre metropoli, ma con alcune novità e innovazioni veramente interessanti che scopriremo un po’ alla volta… Ma sappiate che sono tutte all’insegna del lato smart della mobilità!

Quindi un servizio adatto agli urban professionals come al turista straniero, a bordo di un veicolo innovativo che, dulcis in fundo, è dotato di un rollbar che permette di guidarlo senza casco: questa è un’altra grande differenza con i servizi già esistenti.

Scuter@MakerFaire

Qui ad Alter, pensare la comunicazione per una startup innovativa come Scuter è stata un’esperienza emozionante che ci ha dato motivi di orgoglio.

Non vi nascondiamo che per lavorare a un progetto affascinante, occorre tenere i piedi ben saldi a terra o si rischia… lo scivolone! Perché è bello poter collaborare, seppure da esterni, a un progetto imprenditoriale che metta insieme ecologia e libero movimento con semplicità e alta tecnologia, ma i propri gusti devono andare d’accordo con le esigenze comunicative e sopratutto rispettando il target.

La startup Scuter è moderna, innovativa, attenta a problematiche quali l’inquinamento, la mobilità urbana senza lo stravolgimento della propria città, il risparmio di tempo e denaro. Il servizio è rivolto a un target preciso ma ampio, poiché trasversale e unito dall’affinità con il mondo smart. La comunicazione deve distinguere Scuter per le vie della città, quindi deve essere immediata, ed essendo un servizio nuovo deve essere facilmente riconoscibile.

Scuter_RGB

Per il logomarchio abbiamo pensato a un font sans serif essenziale e “stondato”, che ricorda le strade e i percorsi di una città del futuro vista dall’alto, ma che vuole anche dare una sensazione amichevole, quasi infantile.

Il marchio è una strada a due curve verso il futuro racchiusa in un anello che è al tempo stesso segno positivo, di circolarità, e memoria degli anelli stradali intorno alle metropoli. La strada è anche, e sopratutto, una S, iniziale di Scuter.

I colori verde e arancione in tinte piatte sono stati selezionati per il loro simbolismo positivo, ecologico, essenziale ed informale. Questi stessi aggettivi caratterizzano a nostro avviso la startup.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

altri articoli...