All posts in print

Una storia senza nome, campagna affissioni

Una storia senza nome, campagna affissioni

di
29 agosto 2018

Era il 1969 quando uno dei più importanti capolavori di Caravaggio, la tela chiamata “Natività con i santi Lorenzo e Francesco d’Assisi”, veniva trafugato all’Oratorio di San Lorenzo a Palermo per ordine della mafia.
Da allora sono passati quasi cinquanta anni ma, nonostante le ricerche condotte dalle polizie di tutto il mondo, ancora non si sa nulla di certo sul destino dell’opera.
Si dice che il quadro sia stato bruciato, oppure dato in pasto ai porci o ancora che sia sano e salvo a casa di qualche boss a Palermo, o che sia nascosto da qualche parte in Svizzera.
Del furto e dell’opera hanno parlato Leonardo Sciascia, Andrea Camilleri, Peter Watson e la vicenda (o meglio quel poco che si sa della vicenda) è stata raccontata da uno sceneggiato tv della Rai e da un documentario di Sky.
Ma ancora chi si recasse all’Oratorio San Lorenzo a Palermo potrebbe vedere solo la copia del capolavoro del Caravaggio.
È questa la storia che ha ispirato il nuovo film di Roberto Andò, una commedia intelligente e intrigante in cui investigatori internazionali, sceneggiatori e produttori cinematografici, boss mafiosi ed esperti d’arte si affanno per capire (o per coprire) la verità su “uno dei dieci furti d’arte più importanti del mondo”.
Con Micaela Ramazzotti, Renato Carpentieri, Laura Morante e Alessandro Gassman, il film, prodotto da BiBi Film e distribuito da 01 Distribution, viene presentato fuori concorso alla Mostra di Venezia e arriverà nelle sale il 20 settembre.
Alter ha realizzato il poster e gli adattamenti per la campagna affissioni e per il web.

La dodicesima edizione di Bimbi belli all’Arena Nuovo Scaher

La dodicesima edizione di Bimbi belli all’Arena Nuovo Scaher

di
26 giugno 2018

Ancora una volta Nanni Moretti organizza, nel mese di luglio, la rassegna di film di registi italiani esordienti.

Quest’anno i film prescelti sono 10:
Metti una notte, di Cosimo Messeri
Hotel Gagarin, di Simone Spada
I racconti dell’orso, di Samuele Sestieri e Olmo Amato
Easy – Un viaggio facile facile, di Andrea Magnani
Finché c’è prosecco c’è speranza, di Antonio Padovan
Il cratere, di Luca Bellino e Silvia Luzi
Beate, di Samad Zarmandili
La terra dell’abbastanza, di Damiano e Fabio D’Innocenzo
Due piccoli italiani, di Paolo Sassanelli
Manuel, di Dario Albertini

Bimbi belli inizierà lunedì 2 luglio e, come da tradizione, a ogni film seguirà il dibattito condotto da Nanni Moretti. E, come da tradizione, noi di Alter abbiamo curato la comunicazione cartacea e web, anche quest’anno ispirata ad uno dei giochi che più hanno caratterizzato l’infanzia di tutti noi.

Lazzaro felice a Cannes 2018

Lazzaro felice a Cannes 2018

di
13 maggio 2018

Dopo il teaser poster che abbiamo presentato nelle scorse settimane, esce il poster ufficiale del film di Alice Rohrwacher che passa oggi al Festival di Cannes. Noi accompagniamo il film nella sua avventura francese e poi nell’uscita in sala prevista per il 31 maggio, aiutando l’illustratrice Mara Cerri a realizzare il poster e studiando la campagna affissioni con 01 Distribution.

Si muore tutti democristiani. Campagna affissioni.

Si muore tutti democristiani. Campagna affissioni.

di
20 aprile 2018

Loro si fanno chiamare “Il terzo segreto di satira”, sono in cinque e hanno raggiunto la notorietà su You Tube e poi, come di rigore, sono passati alla televisione e ora arrivano al cinema. Il loro film è, secondo Wired, “una commedia sociale con una morale che tenta di rappresentare le difficoltà di una generazione che si trova immersa tra dubbi, domande, valori ambigui e un futuro che è sempre più complicato da affrontare.”
La storia è semplice, è la storia di come tutti (o quasi) nascono contestatori e muoiono contestati, di come con l’età e attraverso il confronto con la realtà ci si imborghesisce tutti, chi più o chi meno. Ma sarà veramente così?
Noi questa volta abbiamo provato a condensare non solo un intero film, quanto piuttosto un’intera vita in una sola immagine.
Esce al cinema il 10 maggio, con 01 Distribution.

Una questione privata, campagna di lancio per il film in Selezione Ufficiale alla Festa del Cinema di Roma

Una questione privata, campagna di lancio per il film in Selezione Ufficiale alla Festa del Cinema di Roma

di
27 ottobre 2017

È uno dei libri più apprezzati della letteratura italiana del ‘900, un libro che racconta una storia privata, personale e intima, che sa però essere contemporaneamente un racconto degli anni della guerra e di una generazione di adolescenti che hanno dovuto improvvisamente trasformarsi in guerrieri o eroi, ma anche e soprattutto una storia sugli eterni archetipi dell’amore, della passione, della gelosia, dell’amicizia.
Da questa storia Paolo e Vittorio Taviani hanno tratto un film asciutto e preciso come la scrittura di Fenoglio, centrato sull’interpretazione di Luca Marinelli che insieme a Lorenzo Richelmy e Valentina Bellè dà il volto ai ragazzi che negli ultimi anni della seconda guerra mondiale si sono trovati a dover fare scelte enormi, politiche ed etiche, destinate a cambiare il mondo. Il loro e il nostro.
Prodotto da Donatella Palermo insieme a Ermanno ed Elisabetta Olmi, il film sarà in anteprima oggi, 27 ottobre, alla Festa del Cinema di Roma e, distribuito da 01 Distribution, sarà nelle sale dal 1° novembre.

Una famiglia, campagna di lancio per il film in concorso a Venezia 74.

Una famiglia, campagna di lancio per il film in concorso a Venezia 74.

di
1 settembre 2017

Una famiglia, campagna di lancio per il film in concorso a Venezia 74.

È il secondo lungometraggio di Sebastiano Riso, dopo l’affascinante “Più buio di mezzanotte” del 2014. E anche questo è un film che fa emozionare e riflettere, per l’interpretazione degli attori e per il soggetto destinato sicuramente a far discutere: la storia di una coppia che genera figli su ordinazione, figli che sono destinati a diventare figli di altri per soddisfare un mercato illegale che si alimenta del vuoto legislativo che in Italia ancora c’è sul tema delle adozioni. Interpretato da Micaela Ramazzotti e da Patrick Bruel, il film è distribuito da Bim Distribuzione e sarà nelle sale dal 28 ottobre con il nostro manifesto.

Lievito madre, proiezione speciale a Venezia 74.

Lievito madre, proiezione speciale a Venezia 74.

di
28 agosto 2017

È un film documentario firmato insieme da Concita De Gregorio e Esmeralda Calabria, tratto da “Cosa pensano le ragazze”, un libro e una serie di interviste della stessa De Gregorio in cui “mille donne, da sei a novantasei anni” rispondono alle domande su “cosa sia importante nella vita, come ottenerlo, come fare quando quel che si aspetta non arriva”. 
In questo film ci sono 15 di queste donne, sono tutte “ragazze del secolo scorso”, donne note o sconosciute che hanno lasciato un segno, il loro, nel Novecento della rivoluzione femminile e femminista: Adele Cambria, Giovanna Tedde, Lea Vergine, Luciana Castellina, Esterina Respizzi, Giulia Maria Crespi, Dacia Maraini, Giovanna Marini, Natalia Aspesi, Cecilia Mangini, Nada Malanima, Benedetta Barzini, Inge Feltrinelli, Emma Bonino, Piera Degli Esposti.
E insieme a loro e alle loro storie ci sono i filmini di famiglia delle venti “ragazze di questo secolo” che il film l’hanno pensato e realizzato.
Alter ha firmato il manifesto – quello ufficiale e quello alternativo – insieme al sito www.lievitomadre-ilfilm.it.
Il film sarà a Venezia 74. come proiezione speciale il 2 settembre.

Bimbi Belli 2107, la nuova rassegna all’Arena Nuovo Sacher

Bimbi Belli 2107, la nuova rassegna all’Arena Nuovo Sacher

di
27 giugno 2017

Per l’undicesima volta dal 2002 Nanni Moretti ha deciso che – nel corso dell’anno – c’erano stati esordi interessanti in numero sufficiente per poter organizzare una nuova edizione della rassegna di Bimbi Belli.
E quindi anche questo luglio 12 autori esordienti avranno la possibilità di vedere il loro film proiettato all’Arena Nuovo Sacher in una lunga serata che prevede il rituale e mai scontato dibattito con il pubblico e con lo stesso Nanni Moretti, insieme alla possibilità di competere per l’assegnazione dei premi assegnati dal pubblico al miglior film, alla miglior attrice, al miglior attore e al miglior dibattito.
Quest’anno i registi esordienti sono: Jonas Carpignano, Marco Danieli, Irene Dionisio, Roberto De Paolis, Andrea De Sica, Karen Di Porto, Suranga Deshapriya Katugampala, Fedrico Micali, Vito Palmieri, Marco Segato, Michele Vannucci e Annarita Zambrano.
Noi abbiamo, come sempre – e sempre con lo stesso piacere – curato l’immagine e la comunicazione cartacea e web della rassegna.
Spettacoli dal 3 al 20 luglio all’Arena Nuovo Sacher, a Trastevere. Ulteriori informazioni su www.sacherfilm.eu

Quello che so di lei (Sage-Femme), campagna di lancio

Quello che so di lei (Sage-Femme), campagna di lancio

di
6 giugno 2017

È un film che sorprende passo dopo passo, la storia di qualcosa che non può accadere ma invece accade. L’amicizia tra due donne che apparentemente hanno solo motivi per odiarsi o respingersi è diretta dal francese Martin Provost e recitata magnificamente da Catherine Deneuve e Catherine Frot. Noi abbiamo curato per la Bim Distribuzione la campagna di lancio italiana; il film è in sala dal 1° giugno.

Premio Strega Ragazze e Ragazzi, comunicazione integrata

Premio Strega Ragazze e Ragazzi, comunicazione integrata

di
5 maggio 2017

È arrivato alla seconda edizione il premio che, nell’universo del Premio Strega, si occupa di bambini e ragazzi: due le fasce d’età, infatti, dai 6 ai 10 anni e dagli 11 ai 15. Due quindi anche le categorie in concorso, e due anche i libri vincitori.
Quest’anno per la categoria dei più giovani ha vinto Muschio, romanzo pubblicato in Italia da Il Castoro e scritto da David Cirici, romanziere catalano, autore televisivo e pubblicitario, mentre per la categoria dei teenagers ha vinto L’estate che conobbi il Che, romanzo di Luigi Garlando, giornalista e scrittore, pubblicato da Rizzoli.
Questi i vincitori, ma la vera notizia, come ogni anno è la partecipazione delle scuole e degli studenti, dei ragazzi di 60 scuole sparse in tutta Italia che si sono impegnati e divertiti a leggere, commentare e discutere i libri proposti, che hanno votato online e che hanno in questo modo, si spera, iniziato un rapporto duraturo con la letteratura, con la lettura, con l’oggetto libro e con la cultura.
Noi, come ogni anno, abbiamo seguito e organizzato la comunicazione anche di questo evento, come di tutti quelli che riguardano il Premio Strega; comunicazione cartacea e web insieme alla gestione dei sistemi di votazione online. Tutto nell’ambito del progetto di comunicazione integrata della Fondazione Bellonci e del Premio Strega al quale lavoriamo con soddisfazione da anni.
E fra poco arrivano i fratelli maggiori, il Premio Strega Giovani e il Premio Strega vero e proprio, quella senza specifiche e senza età. Sempre perché leggere è uno dei più grandi piaceri della vita, e comunicare la cultura è una delle cose che più ci fa piacere fare.